Blog

L’Orientamento professionale come alleato per gestire la propria ripartenza

Abbiamo iniziato la “Fase Due” il 4 Maggio 2020 con un lunedì mattina decisamente ricco: alle nove in punto io, insieme ai colleghi Consulenti di carriera  Donatella Derchi, Chiara Cavenago e Pier Luigi Rizzini, ci siamo dati appuntamento online per fare due chiacchiere con Marta Basso, giovane imprenditrice veneta di notevole talento, co fondatrice di Generation Warriors, Youtuber, influencer su Instagram e video con Tik Tok, appassionata di innovazione, tecnologia e nuove generazioni.

Abbiamo scelto di affrontare insieme a lei alcuni temi importanti che oggi più che mai, in questa fase post lock down, ognuno di noi sente sicuramente più vicino, a partire dai giovani che sempre di più si interrogano su una questione: Come faccio a trovare la mia strada? Le informazioni sono tante, e la confusione anche. E in questo maremagnum, sicuramente diventa utile avere professionalità, modelli e strumenti per poter fare un pò più di chiarezza.

L’orientamento è cruciale per mostrare le possibilità che il mondo del lavoro può offrire, ci sono ad esempio diversi lavori, alcuni ancora poco noti, che aspettano di dover ancora essere tramandati affinchè si possa iniziare a maturare un certo tipo di interesse e coinvolgimento verso di essi. Senza informazione, non ci può essere interesse. Senza interesse, non c’è spinta alla scoperta e alla formazione. Se non c’è formazione, non c’è crescita.

Quando le informazioni iniziano però ad essere molte ed a portata di tutti, frutto della crescente rivoluzione digitale, occorre fare un passo oltre e capire come potersi orientare rispetto alle proprie attitudini e alla propria vera “spinta personale”. Tante cose si conoscono, altre si conoscono meno, altre invece non si conoscono affatto e nella scelta, molto c’è dell’influenza che ne deriva dai modelli dettati dalla scuola, dalla famiglia e dal gruppo di amici, con le conseguenze che poi ne possono derivare. Paradossalmente, il rischio oggi di perdersi diventa molto più elevato rispetto a quando, in passato, i percorsi scolastici e poi professionali erano molto più lineari e le informazioni e le possibilità meno numerose.

E’ dunque questa maggior possibilità di sperimentare che può portare ad un disorientamento, non solo nei giovani per la scelta del loro indirizzo professionale, ma anche nella fase adulta. I social da questo punto di vista, se ben gestiti, possono essere utili alleati come mezzo di informazione per l’orientamento professionale, basti pensare alla comunicazione gestita da professionisti ed aziende per il reclutamento di nuovi talenti. Spesso però il problema  alla radice è un altro, ossia: Mi conosco? So cosa voglio? Conosco i miei talenti? Senza una vera rotta da seguire, navigare a vista nell’oceano disparato dell’informazione può diventare molto rischioso, specie se non si hanno leve interne particolarmente forti da seguire, esperienze pratiche come “banchi di prova” e si ha invece, dall’altra parte, la costante “fretta di iniziare” o peggio, la paura di rimanere indietro. Senza una rotta chiara, non può esistere nemmeno un CV chiaro ed efficace per nessun tipo di azienda o posizione lavorativa.  

A livello intergenerazionale, la prima domanda da porsi per iniziare o cambiare la propria carriera professionale è sempre la stessa: Sono sicuro/a di cosa mi piace veramente fare? Nella mia esperienza professionale, ad esempio, mi è capitato moltissime volte di seguire persone adulte insoddisfatte del proprio lavoro riconoscendo al passato un problema legato alla mancanza di informazioni e orientamento verso qualcosa di più appagante per sè stessi. Alle volte poi capita anche di intraprendere percorsi professionali “un pò per caso”, che possono però far scoprire passioni inaspettate piuttosto che invece, al contrario, far aprire una serie di domande rispetto al proprio futuro: sono sicuro/a di voler continuare su questa strada? Quello che ho scelto ieri, lo risceglierei anche oggi? Posso cambiare? In che cosa sono bravo? Imparare ad ascoltarsi è importantissimo per poter costruire un percorso lineare di carriera autentica.

L’orientamento, da questo punto di vista, è da considerarsi come un valido alleato anche nella fase adulta, e non solo all’inizio della carriera come spesso si usa collocarlo (si pensi ad esempio all’orientamento scolastico ed universitario, e quello professionale negli istituti superiori). Nella miriade delle informazioni presenti, anche l’adulto come il giovane oggi è posto a numerosi stimoli e cambiamenti, dunque, a possibile confusione e spaesamento. Ora più che mai, inoltre, è forte l’esigenza di capire come reinventarsi professionalmente ed in che modo ripensare alla trasferibilità della proprie competenze nel mercato delle nuove professioni emergenti, specie sulla scia della forte avanzata digital.

Il cambiamento sta bussando alle porte di tutti, e chiederà pertanto a ciascuno di noi di rivedere tutti i parametri che finora hanno caratterizzato il nostro ruolo per riadattarci ai nuovi scenari lavorativi. Da questo punto di vista, come scrissi poco tempo fa in un articolo, a trarne il maggior vantaggio saranno (sotto diversi punti di vista) i multipotenziali con la loro forte propensione all'adatabilità. Ma lo saranno da una parte anche i giovani, ad orientare gli adulti verso le skills digitali attraverso un processo di formazione definito reverse mentoring.

Ognuno di noi è chiaramente chiamato all’azione, questo è il momento giusto per reindirizzare la propria rotta e fare squadra tra professioni, talenti e generazioni differenti.





Newsletter

Se vuoi rimanere sempre in contatto con Nuove Rotte iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti Subito!

Consulenza di Carriera


La mission che si pone Nuove Rotte è quella di aiutare a tirare fuori il talento da ciascuna storia professionale, mettendo in risalto i punti di forza e un piano d’azione concreto per il raggiungimento dei propri obiettivi. 


Segui la Rotta!

Consulenza su Ricerca e Selezione


Partendo dall’analisi delle necessità professionali emergenti, Nuove Rotte può stabilire le caratteristiche del profilo da ricercare e procedere quindi alla definizione di una job description per poter attivare la ricerca attraverso differenti canali.

Voglio Farti un Regalo!


Per te, che sei sulla strada del tuo cambiamento professionale, ho deciso di donarti gratuitamente due strumenti utili a farti riflettere sul tipo di svolta che hai deciso di dare alla tua carriera, e sulle strategie da adottare per poterti ricollocare.


Come Ricevere il Regalo

Dicono di me

Francesco, Client Assistant 

“Ad ottobre 2018 ho perso il posto di lavoro e sono stato costretto a rimettermi alla ricerca di nuove opportunità. La parte più difficile del cercare un nuovo lavoro consiste nel far emergere la miglior presentazione possibile di se stessi, la cui gran parte è data dal curriculum. Ho conosciuto Chiara e grazie alle sue competenze nel settore delle Risorse Umane sono riuscito a rimettermi in gioco riscoprendo in maniera più efficace le mie qualità nonché competenze lavorative per inserirle in modo incisivo nel mio curriculum. L’esperienza intrapresa con Nuove Rotte mi ha fatto riscoprire la fiducia in me stesso e nelle mie capacità per tornare nel mondo dei colloqui e del lavoro. Sono rimasto molto soddisfatto, perciò se come me avete perso la bussola in ambito lavorativo, Nuove Rotte fa al caso vostro. Grazie Chiara.”

Maria Grazia, Libera professionista

Chiara sicuramente vi potrà aiutare se avete indecisioni su come procedere nella vostra attuale realtà lavorativa, se volete cambiare lavoro o se ne state cercando uno. Vi consiglierà su come impostare il vostro cv, a chi indirizzarlo, vi guiderà nel capire che direzione prendere utilizzando il bilancio delle competenze, e molto altro ancora. Il mondo del lavoro ha risvolti infiniti, Il fai da te al giorno d’oggi non paga, il supporto di un consulente ben preparato e attento ai vostri bisogni vi farà certamente risparmiare tempo e fatica.” 

Eleonora, Store Manager

“Il successo che sta avendo Nuove Rotte lo si deve innanzitutto alla competenza e alla passione della sua titolare Chiara, la quale riesce ad accompagnare con naturalezza e semplicità i propri clienti in un processo di crescita professionale, oltre ad arricchire l’interlocutore attraverso un percorso preciso ed individuale di una consapevolezza nelle proprie capacità e di chiarificazione dei propri obiettivi lavorativi. Brava Chiara!”

Isabella, Consulente del Lavoro

“Lavorare insieme a Chiara è stata un'esperienza piacevole e costruttiva. Ho trovato in lei l'entusiasmo di un persona a cui piace il proprio lavoro e crede in quello che fa, e questo entusiasmo si concretizza nell'attenzione con cui segue chi si rivolge a lei in cerca di una propria crescita professionale o che si trova nella necessità di reinventarsi, lavorativamente parlando. Ho apprezzato particolarmente la sua cura nel condividere percorsi su misura per ogni persona e nel cercare di stimolarla con sempre nuovi spunti. Spero che in futuro possa capitare di nuovo l'opportunità di lavorare insieme.”

Olivia, Manager Assistant

“La mia esperienza con Nuove Rotte mi ha aiutato ad avere una visione più chiara del mio “io lavorativo”, realizzando che in realtà sono molto più vicina di quanto credessi ai modelli cui ho sempre aspirato. Il percorso intrapreso insieme a Chiara è stato impegnativo, non sempre facile, ed ha richiesto determinazione - per far fronte a dubbi o demoralizzazione - e fiducia nella mia Counselor che mi è stata accanto per sostenermi, guidarmi e consigliarmi senza mai interferire. In questo modo posso dire con soddisfazione di aver tagliato il traguardo con le mie forze, consapevole di aver trovato in me le risorse per farlo (e rifarlo in futuro!). Allo stesso modo, se deciderete anche voi di fare questa esperienza, vi auguro di raggiungere quella consapevolezza su chi siete e cosa volete che vi permetterà di affrontare qualsiasi sfida lavorativa, sicuri delle vostre competenze e pronti a decidere per il vostro futuro”.

Yuriko, Assistente alla vendita

“Ho apprezzato fin da subito l'empatia e l'essere diretta di Chiara. Ha subito colto il punto e sviluppato in modo soddisfacente un piano d'attacco in base alle mie richieste. E' una persona "open mind", che ti permette con concretezza di metterti in gioco, fornendoti gli strumenti utili per il tuo scopo”.