Blog

Quanto incide lo stress sulla produttività lavorativa?

E' recente l'uscita di un articolo su "La Stampa" in cui vengono riportati i dati emersi dall'indagine "Work Force in Europe 2018", nel quale viene puntato il dito contro l'organizzazione odierna del lavoro.
Secondo l'indagine condotta da Adp su oltre 10 mila lavoratori nel Continente, di cui 1300 dipendenti solo in Italia, il 32% dei nostri lavoratori connazionali attribuirebbe il freno alla produttività principalmente alla parte manageriale, il cui compito affidato è quello della buona e corretta gestione delle risorse, umane anzitutto.
Il fattore determinante per l'aumentare di situazione critiche all'interno del contesto lavorativo sarebbe a quanto pare la mancanza di autonomia, e soprattutto il mancato riconoscimento del proprio impegno da parte dei superiori. Per altro, come recenti studi hanno dimostrato, condizioni psicologiche sfavorevoli sul posto di lavoro contribuirebbero ad aumentare notevolmente il numero di assenze e, in sostanza, il livello di inefficienza.
Questo evidenzia chiaramente come spesso la principale causa di stress cronico sul lavoro non sarebbe dunque - solamente - l'eccessivo carico di compiti e di responsabilità, quanto il poco impegno del management nel valorizzare i risultati raggiunti dai propri dipendenti, e il mancato favoreggiamento di un sistema di comunicazione efficace all'interno dell'ambiente di lavoro.
Come fare, dunque, ad affrontare simili situazioni di stress? La psicoterapeuta Daniela Lucini, medico e professore alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Milano, nel suo libro “Superstress. Come superare la crisi senza che il tuo lavoro ti rovini la salute” (Rizzoli, 18 euro), afferma che, per esempio, in qualsiasi situazione critica è importante non considerare l'evento stressante solo come l'ennesimo fallimento personale o come un risultato mediocre del proprio operato.
L'autocommiserazione non porta mai alcun beneficio, meglio dunque imparare a gestire la situazione a partire dal confronto con colleghi, amici, familiari e consulenti professionisti, iniziando dunque a soppesare responsabilità e alternative, concentrandosi di volta in volta su ciò che è possibile fare, ed imparare a gratificarsi dopo ogni successo - piccolo o grande che sia - anche se questo può non sempre essere visto e riconosciuto da tutti.


Link: LA STAMPA - REPUBBLICA - MARIOCATAROZZO.IT





Collegamenti


Newsletter

Se vuoi rimanere sempre in contatto con Nuove Rotte iscriviti alla nostra newsletter!

Consulenza di Carriera


La mission che si pone Nuove Rotte è quella di aiutare a tirare fuori il talento da ciascuna storia professionale, mettendo in risalto i punti di forza e un piano d’azione concreto per il raggiungimento dei propri obiettivi. 


Segui la Rotta!

Consulenza su Ricerca e Selezione


Partendo dall’analisi delle necessità professionali emergenti, Nuove Rotte può stabilire le caratteristiche del profilo da ricercare e procedere quindi alla definizione di una job description per poter attivare la ricerca attraverso differenti canali.

Voglio Farti un Regalo!


Per te, che sei sulla strada del tuo cambiamento professionale, ho deciso di donarti gratuitamente due strumenti utili a farti riflettere sul tipo di svolta che hai deciso di dare alla tua carriera, e sulle strategie da adottare per poterti ricollocare.


Come Ricevere il Regalo

 Sei un giovane tra i 15 e i 29 anni?

 Sei indeciso su cosa fare da grande?

 Hai bisogno di un aiuto per affrontare la tua prima ricerca del lavoro e i tuoi primi colloqui?


Con la tessera gratuita Green Card rilasciata dal Comune di Genova Nuove Rotte ti offre un servizio personalizzato di orientamento professionale.

Scopri di più


Fatal error: Uncaught OAuthException: (#10) To use 'Page Public Content Access', your use of this endpoint must be reviewed and approved by Facebook. To submit this 'Page Public Content Access' feature for review please read our documentation on reviewable features: https://developers.facebook.com/docs/apps/review. thrown in /web/htdocs/www.nuoverotte.com/home/assets/class/facebook/base_facebook.php on line 1325